Dipartimento di Prevenzione
Servizio Igiene Alimenti e nutrizione
DOMANDE FREQUENTI SORVEGLIANZA ALIMENTARE. FITOSANITARI E MICOLOGIA
D: Devo aprire/modificare  un’attività alimentare . Cosa devo fare ?
R:
Il rilascio del’Autorizzazione Sanitaria ai sensi dell’art.2 della Legge n. 283/62 non è più previsto.
E’ prevista invece la procedura di Segnalazione Certificata di Inizio Attività – SCIA (D.G.R. n. 298 del 24.06.2011).
Ogni Operatore del Settore Alimentare (OSA), per l’apertura/modifica di un’attività alimentare, deve inoltrare in via telematica l’apposito modello per la Dichiarazione di Inizio Attività (DIA Sanitaria), da allegare alla Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA), allo Sportello Unico delle Attività Produttive del Comune (SUAP) in cui ha sede l’attività. (cliccare  per scaricare la modulistica - 1)Modello DIA 2) Modello modifica DIA)
Il SUAP del Comune provvederà a sua volta ad inoltrare telematicamente la documentazione pervenuta al SIAN della ASL Roma B.
Il Modello della DIA Sanitaria da allegare alla SCIA dovrà essere correttamente redatto e completo in ogni sua parte, nonché corredato dalla seguente documentazione
 
una relazione tecnica sulle caratteristiche dei locali e del ciclo produttivo, sottoscritta dall’OSA;
una piantina planimetrica dei locali dove si svolge l’attività, redatta e firmata da un tecnico abilitato ed in scala 1:50 o 1:100, riportante anche le attrezzature dell’attività;
una relazione tecnica sull’eventuale impianto di areazione, firmata e timbrata da un professionista abilitato e iscritto all’albo;
attestazione in copia di avvenuto pagamento al SIAN della  ASL Roma B della tariffa pari a € 50,00 da pagarsi con bonifico bancario sulle seguenti coordinate:
 
UNICREDIT S.P.A. IBAN CODICE INTERNAZIONALE (BIC SWIFT) UNICRITM1C12 
IBAN IT55K0200805054000091645777
causale : registrazione impresa alimentare ai sensi del Reg. CE n. 852/2004

Si precisa che nel caso in cui le somme da versare provengano da agenzie Unicredit S.p.A.
occorre indicare il codice Ente: 9001876.

Le attività già in possesso di Autorizzazione o Nulla Osta Sanitario o di una pregressa DIA  non necessitano di una nuova notifica tramite presentazione di SCIA.
Presupposto della notifica sanitaria è che, al momento della presentazione, il titolare dichiari tramite autocertificazione ed assumendosene la responsabilità in caso di false dichiarazioni, che l’esercizio possiede i requisiti minimi previsti dal Regolamento CE 852/04 e dalle altre normative pertinenti in funzione dell’attività svolta. L’operatore del settore alimentare può iniziare l’attività successivamente all’avvenuta segnalazione.

D: Ho raccolto i funghi nel bosco e vorrei sapere se li posso mangiare. A chi mi posso rivolgere ?
R:
Nell’ambito dell’ U.O.S. Sorveglianza Alimentare, Fitosanitari e Micologia della ASL Roma B è stato istituito l’Ispettorato Micologico, che si avvale dell’operato di Ispettori Micologi.
I cittadini che vogliono verificare il loro raccolto ed avere consigli per un consumo sicuro possono rivolgersi all’Ispettorato Micologico, sito presso la sede del Servizio in Via B. Bardanzellu n.8 – IV piano.
I Micologi svolgono attività di consulenza gratuita per la cittadinanza ogni Lunedì e Mercoledì dalle ore 7.30 alle ore 9.30, effettuando sia la cernita che il riconoscimento dei funghi raccolti dai privati, con determinazione dei funghi commestibili.

D: Vorrei conseguire il patentino per l’abilitazione alla raccolta di funghi . Cosa devo fare ?
R:
Occorre frequentare un Corso di formazione per raccoglitori di funghi, ai sensi della L.R. n. 32/98,  della durata minima di n. 12 ore, svolto dalla Aziende USL, dagli Enti Locali, dalle Associazioni Micologiche ed Enti pubblici o privati sulla base di un unico schema di programma. L’attestazione di frequenza al succitato Corso non è richiesta per i Laureati in Scienze Naturali, Agrarie e Forestali, in Biologia e per i Micologi.
L’Ispettorato Micologico della ’ASL Roma B effettua ogni anno vari Corsi di formazione per raccoglitori di funghi (Cliccare per scaricare la modulistica)
Per informazioni sul calendario dei Corsi rivolgersi alla Segreteria del Servizio al numero tel. 06.4143.4903.

D: Mi occorre un libretto di idoneità sanitaria per gli alimentaristi. Cosa devo fare ?
R:
Il libretto di idoneità sanitaria per gli alimentaristi è stato abolito nell’ambito della Regione Lazio con atto deliberativo n. 230 del 21/04/2006.
L’ UOS Sorveglianza Alimentare, Fitosaniotari e Micologia provvede al rilascio/rinnovo del suddetto libretto esclusivamente per gli alimentaristi che risiedono nella Regione Lazio ma che lavorano in Regioni dove tale documento è ancora richiesto.
Il libretto di idoneità sanitaria per alimentaristi ha validità di un anno.
Documentazione da produrre :
 
N. 1 fotografia formato tessera
Documento di riconoscimento
Versamento di € 25,82 in caso di primo rilascio o di libretto scaduto.
Tale servizio è reso presso l’ambulatorio SIAN sito in Via B. Bardanzellu n.8, IV piano, stanza n. 4-01, ogni venerdì mattina previo appuntamento telefonico al numero tel. 06.4143.4922.

D: Mi serve il rilascio del patentino per la vendita dei fitosanitari . Cosa devo fare ?
R:
E’ necessario seguire un apposito Corso di formazione. La Regione Lazio predispone ogni anno un calendario dei corsi effettuati in ambito regionale per il rilascio/rinnovo del patentino di abilitazione alla vendita dei prodotti fitosanitari.
Il patentino ha durata di cinque anni , dopo di che deve essere rinnovato previa partecipazione ad un nuovo corso.
Il corso ha durata di 24 ore in caso di primo rilascio, di 12 ore in caso di rinnovo e può essere effettuato presso i SIAN della Regione Lazio.
Per la partecipazione al Corso occorrerà produrre regolare domanda effettuando, sul conto corrente della ASL  un pagamento di  € 200,00 in caso di rilascio e di  € 100,00 in caso di rinnovo. (cliccare per scaricare la modulistica: mod. B  e C).
La partecipazione al corso è obbligatoria. Le ore di assenza non devono superare il 10% della durata totale del corso.
La richiesta di rilascio/rinnovo del patentino di abilitazione alla vendita dei prodotti fitosanitari deve essere invece prodotta alla ASL di appartenenza, effettuando, sul conto corrente della stessa, un versamento di  € 25,82. (cliccare per scaricare la modulistica: mod. D). Per informazioni sul Corso rivolgersi alla Segreteria tel. 06.4143.4903.